Il Progetto Kavkas è nato dall’esperienza diretta di volontari di Mondo in Cammino che, recatisi in terra caucasica (marzo 2005), hanno da subito cercato di andare alla ricerca delle radici della tragedia di Beslan. Ne è nato un intreccio di azioni e viaggi che si sono focalizzati  su tre repubbliche del Caucaso Settentrionale: l’Ossezia del Nord / Alania, l’Inguscezia e la Cecenia. In queste repubbliche, le differenze – di etnia e religione (musulmana e cristiana) – hanno ispirato e dato vita a progetti che, da regionali, si sono sempre più indirizzati ai temi della convivenza e della riconciliazione interetnica. Un laboratorio per sperimentare la pace e la nonviolenza e creare buone prassi per una più diffusa pacificazione e coesistenza da esportare in quella casa comune che è il mondo.

PROGETTO KAVKAS